tra le opere in concorso è il momento del corto Koala di Cristina Puccinelli e del film Beate di Samad Zarmandili.

77

Tra le opere in concorso al Popoli e Religioni – Terni Film Festival sono attese, giovedì 15 novembre dalle ore 21.00, le proiezioni del cortometraggio Koala della regista lucchese Cristina Puccinelli e del film di genere commedia Beate, esordio al lungometraggio di Samad Zarmandili.

 

Appuntamento quindi al Cityplex Politeama (Largo Stanislao Falchi, 3), si parte con Koala, un corto che indaga la realtà con leggerezza seguendo le vicende di una ragazza (Denise Capezza) che si risveglia, dopo una nottata in discoteca, in una stanza che non conosce e dai molteplici aspetti inquietanti. Interviene in sala la regista. A seguire il film Beate che narra le vicende di un gruppo di operaie tessili  vicine al licenziamento e quelle di un ordine di suore, abili nel ricamo ma a rischio di sfratto. Uniranno le forze e le abilità per risollevarsi e daranno il via ad una produzione artigianale e abusiva di lingerie provocante. Intervengono in sala il regista e le attrici Maria Roveran e Silvia Grande.

 

Chiude la serata il corto egiziano in concorso Into reverse di Noah Adel, che mette in scena una breve lotta quotidiana tra due automobilisti, è la storia di una resistenza volta a difendere la propria dignità.

 

Il programma di proiezioni, a ingresso libero, previsto per la giornata è consultabile sul sito www.popoliereligioni.it

 

Translate »
Copied!