Corti in concorso

620

LA LEGGE DEL NUMERO UNO
di Alessandro D’Alatri
con Marco Palvetti e Andrea Sartoretti
Tre uomini che non hanno niente in comune, ripongono in un colloquio con un magistrato l’unica chance di riottenere per qualche giorno una libertà sognata ogni momento. Un faccendiere, un ruvido malavitoso romano, un cittadino dell’Est specializzato in traffici illeciti. Qualcosa in comune ce l’hanno: la convinzione infondata, che solo il primo che andrà al colloquio otterrà il permesso premio. In una cella d’attesa i tre uomini si trovano coinvolti in una partita senza esclusione di colpi per garantirsi il primo posto al colloquio.
Venerdì 10 novembre ore 21

WE
di Fateme Fadae Darestani
Iran, 2016. Durata: 3’
Due sorelle sotto un terremoto. Breve e delicato corto di animazione iraniano dedicato alle conseguenze della metamorfosi della terra.
Domenica 12 novembre ore 21

IMAGINE
di Ilshat Rakhimhov
Russia, 2017; durata: 15’
Un prete e un Iman che servono la comunità in due villaggi vicini sono fratelli. Disaccordi di parentela e personali offese hanno fatto il modo che si dividessero. Riusciranno a parlarsi e fare pace con l’un l’altro
Martedì 14 novembre ore 17

ABRHAM
di Ali Kareem Obaid
Iraq, 2017; durata: 8’. Proiezione con i sottotitoli in inglese.
Per salvarsi dalle carneficine dell’Isis il padre di una famiglia cristiana chiede di poter pagare il jiza, la tassa per i non musulmani che impongono e per evitare di far prendere la figlia si inventa che lei è la moglie del figlio maschio.
Sabato 11 novembre ore 20.30

THE CHOP
di Lewis Rose
Gran Bretagna, 2015; durata: 16′
Yossi, un ragazzo carismatico perde il suo lavoro e decide di diventare musulmano per trovare lavoro in una macelleria Islamica. Strepitosa commedia che ha vinto l’edizione 2017 del festival Religion Today di Trento.
Giovedì 16 novembre ore 20.45

CHOCOLATE WIND
di Ilia Antonenko
Russia, 2015; durata: 24’
Alla, una ragazza di 18 anni sola si sente come Cenerentola che sogna di scappare dalla povertà e da un ambiente degradato. Masha parla con lei su Skype e le suggerisce come realizzare le sue aspettative. Girato con una tecnica innovativa, che racconta la storia utilizzando escusivamente lo schermo del computer.

CURSE OF THE FLESH
di Yannick Lecoer
Francia, 2016; durata 17′
Uomini Invisibili scendono su una terra di pirati in un isola esotica, dove sperano di trovare una pietra che libererà loro dalla loro invisibilità. Ma l’isola è abitata da alcune donne che venerano la pietra. Originale rilettura del mito di King Kong realizzata attraverso l’arte del collage.
Domenica 12 novembre ore 15.30

LA MACCHINA UMANA
di Adelmo Togliani con Adelmo Togliani, Valentina Corti e Cristina Puccinelli
Italia, 2017; durata 20′
Futuro prossimo venturo. Durante una seduta un ragazzo sui 30 anni, Stefano, racconta ad un disinteressato analista, amori e avventure sentimentali che lo vedono, suo malgrado, protagonista attraverso ricordi sia recenti che lontani. La seduta termina quando il giovane va letteralmente in “tilt” e lo scopriamo essere un androide. Gaia, a sua volta parte dell’esperimento, dovrà scegliere se disattivare per sempre il robot o sottrarlo alla sperimentazione per vivere con lui una vita in fuga da tutto e tutti.
Domenica 12 novembre ore 19

MARY
di Juraj Primorac
Croazia, 2017; durata 30′
Marinko è un assistente nel servizio trasporti. Vive in un appartamento poco costoso di Zagreb e ha un amico che, a volte, sarebbe meglio non avere affatto. Recentemente ha avuto una visione della Vergine Maria. Come riuscirà a risolvere i suoi dubbi?
Giovedì 16 novembre ore 19

PIUME’
di Giordano Torreggiani
Italia, 2017; durata: 5’
Piumé tratta del problema del difficile rapporto con il proprio corpo del giovani, in conflitto con il mondo, con la voglia di cambiare e crescere ma allo stesso tempo la paura e freni nel riuscirci. Dal vincitore del premio Cinema in Umbria al Terni Film Festival 2016.

WHEN ANGELS SMILE
di Hichan Elladdaqi
Marocco, 2017; durata 20′. Proiezione con i sottotitoli in inglese.
Ayoub è un ragazzo calvo che vive con la sua mamma adottiva che soffre di una malattia. Emarginato dai vicini sogna un giorno di riuscire a volare e imita il suo modello: Annas, un giovane uomo sempre nello stesso quartiere che passa tutto il suo tempo a costruire ali per riuscire a volare. Quando la mamma di Ayoub muore viene trasferito in un orfanotrofio dove tutti lo temono.
Sabato 18 novembre ore 15.30

FRIED BARRY di Ryan Gruger
Sudafrica, 2017 durata 3’ 25’’
Gli effetti dell’eroina in un film dalla regia sperimentale e i tratti quasi horror.
Giovedì 16 novembre ore 18.30

FINGERMAN
di Ivan Shoha
Ucraina, 2017; durata 5’ 40’’
Chi di noi non ha mai trasformato le sue dita in un omino, trasformando il corrimano di una scala mobile in una pista di atletica?
Sabato 18 novembre ore 21

SIAMO LA FINE DEL MONDO
di Guglielmo Poggi con Federico Bizzarri, Elisabetta De Vito e Alice Pagani
Italia, 2017; durata 15′
Due giovani innamorati farebbero qualsiasi cosa insieme, addirittura uccidere qualcuno, trasmettendo tutto il diretta facebook. Basato su una storia vera. Il regista è l’attore protagonista del film “Il nostro ultimo”, vincitore del premio per la produzione all’edizione 2016 del Terni Film Festival.
Martedì 14 novembre ore 20.45

LE RAGAZZE DI MARIO
di Cinzia Mirabella con Tosca D’Aquino, Arduino Speranza e Cinzia Mirabella
Italia, 2016; durata 117’ 33’’
Il ritorno di una malattia terribile come il cancro alla mogliee le difficoltà nell’accettare i cambiamenti da parte di un padre, Mario, premuroso e a sua volta disabile bloccato in una sedia rotelle e incapace di parlare nei confronti della moglie e della figlia.
Giovedì 16 novembre ore 18.30

SAWUBONA
di Lungelo Kuzwayo
Sudafrica, 2015; durata: 10’ 19’’
Mbali, una piccola ed affascinante bambina di sette anni sfida il razzismo facendo nuove amicizie, e illumina un viaggio di trasformazione.
Venerdì 17 novembre, ore 15.50

IL MONDO FUORI DA QUA
di Sarah Maestri
Italia, 2017; durata 15′
Un’inedita rivisitazione del Pinocchio di Collodi, girato all’interno del più grande orfanotrofio della Bielorussia per documentare il progetto di accoglienza che dopo la catastrofe di Chernobyl ha portato in Italia oltre 700.000 bambini bielorussi.
Lunedì 13 novembre ore 20.45

STELLA AMORE
di Cristina Puccinelli con Gaia De Laurentis, Massimo De Lorenzo, Adelmo Togliani, Lucianna De Falco, Giulia Mombelli, Cristina Puccinelli.
Italia, 2016. Durata 18’
Stella amore è una bambina. Oggi si realizzerà il suo sogno: quello di diventare un’attrice ma il mondo del cinema non come credeva: è fatto di persone che non credono più nei sogni, anzi, al contrario, a loro piace distruggerli. Come reagirà Stella a questa nuova stupida realtà?
Lunedì 13 novembre ore 21.40

IL TIMBALLO
di Maurizio Forcella
Italia, 2017; durata 17’ 20’’.
Maria Grazia Cucinotta conduce un programma dal titolo “Nella mia cucina”, dove degli amici si raccontano cucinando i piatti tipici della tradizione regionale. Un giorno un attore napoletano, ospite del programma, presenta il suo Timballo. Adelina prende il telefono e chiama Maria Grazia invitandola nel suo piccolo ristorante ad assaggiare il vero Timballo. Purtroppo la sfortuna è sempre in agguato, proprio il giorno in cui Maria Grazia Cucinotta dovrebbe venire a Campli si rompe il bagno. Nicola stanco di sentire la lagna della madre, chiama gli idraulici. Degli ex muratori che sono tutto tranne che esperti di tubature intasate.
Sabato 18 novembre ore 20.45

WAITING FOR
di Matteo Pianezzi
Italia, 2017; durata: 15’
Tre donne trovano loro stesse durante un viaggio in una destinazione misteriosa. Un viaggio di speranza nel futuro e di ricostruzione del passato. E’ un viaggio pieno di aspettative e mistero. Alla fine del viaggio le protagoniste si ritroveranno a vedere il mondo con nuovi occhi.
Venerdì 17 novembre ore 17

PAPEROCK
di Hillell Rate
Israele, 2016; durata: 11’
Una giovane ebrea ’ultra ortodossa accetta di conoscere suo fratello che non vede da tanti anni. Quando finalmente pone lo sguardo su di lui capisce che per ristabilire il rapporto tra i due dovrà accettare la sua nuova identità.
Venerdì 17 novembre 2017 ore 17.17

THE DREAM OF EXECUTIONER
di Darwesh Omer
Iraq, 2017; durata 14’ 45. Proiezione con I sottotitoli in inglese.
Il film parla di un gruppo di esecutori dell’Isis che uccidono in nome del loro fondamentalismo ma che a loro volta diventano vittime.
Mercoledì 15 novembre ore 15.30

PEARL ISLAND
di Dana Karim
Iraq, 2016; durata 14’ 57’’
Afrin e le sue due sorelle stanno combattendo contro le forze barbariche nella zona di guerra. Loro salvano Gael, un giornalista francese che era venuto a scoprire il coraggio delle giovani donne del Kurdistan che lottano per la libertà. Gael scatta una foto ma accade qualcosa di imprevisto.
Sabato 18 novembre a mezzanotte

MERCY BLESSING
di May Taherzadeh
Malawi, 2015; durata 30′
In un villaggio rurale nel cuore dell’Africa un ragazzo teenager ha un sogno: salvare se e sua sorella dalla povertà. Ma quando un tornado del destino spazza via le sue speranza si trova a dover fare una scelta.
Venerdì 17 novembre ore 20.40

THE GRAVEDIGGER’S DAUGHTER (LA FIGLIA DEL BECCHINO)
di Shira Gabay
Israele, 2016; durata 17’
Il padre di Ester era un becchino che nel suo testamento lascia solo una richiesta: che uno dei suoi figli continui la sua professione. Nessuno dei suoi figli ha interesse a fare ciò. Ester è l’unica figlia femmina della casa e decide di portare avanti la volontà di suo padre nonostante l’opposizione della famiglia e della comunità.
Sabato 18 novembre ore 17

AMORE GRANDE
di Max Chicco con Paolo Graziosi, Andrea Murchio, Alessia Olivetti, Elisabetta Arosio
Italia, 2016; durata 20’
Un orologiaio, innamorato della moglie Rosetta, lascia il negozio per andare a rinnovare la Carta d’identità ma quando arriva all’anagrafe gli dicono che non può rinnovare il documento perché è morto.
Giovedì 16 novembre ore 21.15

GRANMA
di David Gaglianone. Scritto da Gianni Amelio da un’idea di Isabella De Bernardi
Italia, 2017; durata: 35’
Jonathan è un giovane africano di origine Igbo nato a Logos, ha la passione per la musica. Con l’aiuto di un amico e una cantante sta registrando una canzone. Le registrazioni della canzone vengono interrotte da una chiamata che annuncia la morte di Momo, un suo amico partito verso l’Europa. Parte per andare verso la nonna di Momo, sorella di sua nonna, per darle la triste notizia. Come finirà la riunione famigliare tra le sorelle? Quali erano le intenzioni di Momo?
Venerdì 17 novembre ore 21.50

AA
di Sarath Chan
India, 2016. Durata 9’ 10’’. Proiezione con i sottotitoli in inglese.
Come si possono fermare i sogni dei bambini? Chi ci da il permesso di fare una cosa simile? “Aa” Short Film esplora il mondo di un bambino dagli occhi pieni di speranza e sogni ma anche rifiutato dalla società Il contrasto tra lui che è costretto a vendere gelati e i bambini che felici vanno a scuola è un paradosso.
Domenica 19 novembre ore 15.45

ZAARASI BAAHT
di Sayeed Akhtar
India, 2015; durata: 9’ 41’’
Un corto all’insegna della convivenza, tolleranza e degli aspetti di povertà materiale ma non spirituale dell’India nel segno dell’integrazione religiosa.
Domenica 19 novembre ore 16.15

BHUTA LAYA
di Shyam Bajarang Kamble
India, 2016; durata: 13’ 36’’
Questa è la storia di una bambina che vive in un piccolo villaggio dell’India e e si prende cura con amore una piccola capretta che per lei è il fratello che non ha.
Domenica 19 novembre 16.30