POPOLI E RELIGIONI – TERNI FILM FESTIVAL GRAN FINALE CON IL FOCUS ROMANIA, NOSFERATU E L’OMAGGIO A MANFREDI CON IL CAST DI “IN ARTE NINO”

92

Gran finale per la dodicesma edizione di Popoli e Religioni – Terni Film Festival.

Dopo un’intensa settimana che ha visto anche la presentazione – venerdì pomeriggio – della rete dei documentaristi umbri da parte di David Fratini e Matteo Ceccarelli (registi ternani entrambi in concorso quest’anno) e la trionfale serata francescana che ha registrato il tutto esaurito al Cityplex Politeama per la proiezione di Il sogno di Francesco e la partecipazione di Chiara Frugoni e Alessandro Brustenghi (che ha cantato la melodia originale del Cantico delle Creature), domenica 20 novembre la kermesse si chiude con un’intensa giornata che vedrà la proclamazione dei vincitori, il focus Romania, la proiezione di Nosferatu di Murnau con le musiche eseguite dal vivo da un’orchestra di sette elementi e l’omaggio a Manfredi con il cast al completo di In arte Nino.

Si parte alle 15.30 con la proiezione del film in concorso Il mattino senza fine del rumeno Ciprian Mega, seguito dall’esibizione dei bambini e ragazzi partecipanti al corso di lingua, cultura e civiltà rumena dell’associazione Fiore Blu e dal concerto di canti tradizionali rumeni della Corale della Parrocchia ortodossa di Santa Parascheva e Sant’Alò di Terni.

Si passerà poi a parlare del più celebre rumeno della storia: Vlad Dracul detto l’impalatore: Gina Dimitriu e Vasile Andreca spiegheranno come il condottiero rumeno si è trasformato nel vampiro più celebre della storia. A seguire la proiezione del primo film ispirato al romanzo Dracula di Bram Stoker: Nosferatu di Friedich Wilhelm Murnau, uno dei più grandi capolavori della storia del cinema, che verrà presentato con le musiche composte e dirette da Rafal Rozmus ed eseguite dal vivo da un’orchestra di sette elementi.

Alle 20 si cenerà tutti insieme nello stesso Cityplex Politeama con una degustazione di prodotti tipici rumeni, mentre in sala 4 sarà proiettato il film sull’edizione 2015 del festival firmato da Maria Lis.

Alle 21 la premiazione dei vincitori della dodicesima edizione del Terni Film Festival e quella del Torneo internazionale di scacchi in corso in questi giorni in città: “Un gioco antico e universale – spiegano gli organizzatori – capace di unire popoli di lingue e culture diverse”.

A chiudere in bellezza la serata e il festival l’omaggio a Nino Manfredi con Massimo Wertmuller, Anna Ferruzzo, Duccio Camerini, Stefano Fresi e gli interventi di Elio Germano e Giorgio Tirabassi, che presenteranno il progetto televisivo In arte Nino, film sulla giovinezza del grande attore ciociaro girato in gran parte dei dintorni di Terni dal figlio Luca e la proiezione di Per grazia ricevuta diretto e interpretato dallo stesso Nino Manfredi e girato anch’esso in Umbria.

La serata – che vedrà anche la presenza del vicepresidente della Regione Fabio Paparelli – sarà anche l’occasione per parlare del rilancio del polo cinematografico umbro.

Translate »