GIOVEDI GIORNATA DEDICATA ALLA SPIRITUALITA’ ORIENTALE. PASQUALE SCIMECA PRESENTA “BIAGIO”

125

Bahai, Comunità Buddista, Ananda e il missionario laico Biagio protagonisti a Popoli e Religioni. Giovedì 19 novembre il festival dedica la giornata alla scoperta e approfondimento di queste comunità religiose e spirituali che accolgono molte persone e sono fortemente radicate anche nel contesto locale. La comunità Bahai alle ore 15.45 presenterà il corto Servire l’umanità mentre alle ore 18,30 verrà proiettato il corto Le reliquie di Buddha a Terni. Gli ospiti Bahai e Buddisti, racconteranno la loro esperienza e interagiranno con il pubblico dopo la visione della pellicola.

Particolare sarà l’incontro alle ore 18 con la comunità Ananda. Fondata nel 1987 dal leader spirituale Swami Kryananda. Si trova una “città di luce” proprio tra le verdi colline umbre, tra Assisi e Nocera Umbra. Alla base c’è un gruppo di 140 persone che vive in armonia una vita semplice, piena di alti ideali, dove le giornate scorrono tra meditazione e lavoro, per rendersi autosufficienti attraverso l’agricoltura e altre forme di mantenimento. Uno dei cardini su cui si fonda è lo sviluppo della creatività considerata medicina dell’anima. Ananda sarà protagonista con il documentario in concorso Finding happiness, che verrà proiettato alle ore 16.30.

Alle ore 21,30 il film in concorso Biagio di Pasquale Scimeca sarà protagonista della rassegna. Intervengono il regista e don Pino Vetrano cofondatore della missione Speranza e Carità fondata a Palermo insieme a fratel Biagio.

Si chiama Biagio Conte, ma dal 1997, a soli 20 anni, come un san Francesco dei tempi moderni, decide di abbandonare la sua vita agiata e fatta di affetti a Palermo, per vivere come un’eremita nell’entroterra siculo, sull’appennino del Le Madonie, facendosi chiamare fratel Biagio. Dopo aver attraversato una profonda crisi interiore che lo porta fino ad Assisi, Biagio comprende che la sua Missione è Palermo, città da cui era partito. Qui nel 1993, presso la stazione centrale fonda la Missione di Speranza e Carità. Si batte per i diritti di coloro che hanno bisogno; senza tetto, poveri, malati, ex detenuti sono accolti come fratelli.

Translate »