Krzysztof Zanussi e Liliana Cavani al festival Cielo e Terra

136

Arrivano i grandi nomi al filmfestival “Cielo e terra”, giunto al quarto giorno di eventi. Alla kermesse organizzata dall’Istess sono attesi per sabato 28 ottobre Krzysztof Zanussi e Liliana Cavani, che si confronteranno alle 18.30 sulla figura di Francesco d’Assisi in un dibattito cui prenderanno parte anche lo storico francescanista Alfonso Marini, l’attore Fabio Bussotti, la teologa Lilia Sebastiani e frate Bernardino Greco, il francescano che quindici anni ha ristrutturato con le proprie manil’eremo di Cesi.

Il dibattito prenderà le mosse dal film della stessa Liliana Cavani, uscito nel 1989 e interpretato da Mickey Rourke, Helena Bonham Carter e lo stesso Fabio Bussotti nei panni di frate Leone.

Una giornata tutta francescana, quella di sabato, che inizierà alle 9.30 al Cityplex Politeama, dove verrà proiettato (in concorso) il film Antonio guerriero di Dio di Antonello Belluco e Sandro Cecca.

Nel pomeriggio, sempre al Cityplex, alle 16 sarà proiettato Francesco, che rappresenta la seconda opera cinematografica realizzata dalla regista emiliana sul santo umbro.

Liliana Cavani aveva infatti debuttato nel 1966, proprio con un film su Francesco d’Assisi, che fece allora molto discutere per lettura politica che molti ne fecero, e che pure resta uno dei film più amati dagli storici e dai critici. Decisamente insolita la scelta del protagonista per il film che l’autrice di Il portiere di notte tornò a dedicare a Francesco vent’anni dopo, con l’interprete di Nove settimane e 1/2 nei panni del Poverello. Eppure la distanza dell’attore dal personaggio e la scarsa somiglianza fisica (Mickey Rourke alto, bello e muscoloso, Francesco basso, gracile e bruttino) il divo hollywoodiano regalò al film un’interpretazione intensissima destinata a restare nella memoria per un film che è senza dubbio il più “completo” su Francesco d’Assisi; è infatti l’unico ad aver raccontato con fedeltà storica l’intera vita di Francesco. Se Rossellini, per il celebre Francesco giullare di Dio si era infatti ispirato solo ai Fioretti Zeffirelli con Fratello sole sorella luna ha limitato il racconto alla giovinezza del santo.

Non solo uomini, comunque: mentre al Politeama si parla di Francesco, al Cenacolo San Marco è infatti di scena Angela da Foligno: dopo la proiezione (ore 16) del documentario La mistica Angela di Enrico Bellani, è prevista una tavola rotonda con Fiorella Giacalone, Maria Gabriella Belgiorno ed Enrico Menestò. Infine, alle 22 al cinema Fiamma sarà la volta di Vita per vita – Massimiliano Kolbe di Krzysztof Zanussi.

AL FIAMMA LA PREMIAZIONE DEI VINCITORI E LA PROIEZIONE DI “MASSIMILIANO KOLBE”

Sarà Krzysztof Zanussi il ‘padrino’ della consegna dei premi “Cielo e Terra” 2006 per il miglior film, miglior corto e miglior documentario. La consegna del riconoscimento (che è stato realizzato da Oliviero Rainaldi e rappresenta una testa stilizzata con lo sguardo rivolto verso l’alto) si svolgerà sabato 28 ottobre al Cinema Fiamma a partire dalle ore 21.

Come lo scorso anno, il premio per il miglior film uscirà dal doppio verdetto popolare: quello degli spettatori del festival (che hanno espresso il loro gradimento per ogni film proiettato grazie ad una scheda consegnata all’entrata della sala) e quello degli utenti del portale www.cieloeterra.info, che potranno esprimere la propria preferenza fino alle 18 di sabato.

Ad essere stati selezionati dalle direzione artistica quest’anno sono 8 film usciti nelle sale tra il settembre del 2005 e il settembre del 2006: Viaggio alla Mecca, Mary, Dieci canoe, La passione di Giosuè l’ebreo, Paradise Now, Private, Lettere dal Sahara e Antonio guerriero di Dio.

Per quanto riguarda invece gli esordienti, la giuria è composta da Antonio Moré (presidente di Cinecittà Umbria studios), Miela Fagiolo D’Attilia (redattrice di Popoli e missioni), Cristina Giubbetti (coordinarice di Umbria Film Commission) e Pierluca Neri (organizzatore del festival Cinema è/& lavoro). I registi finalisti, che saranno tutti presenti questa sera al Fiamma, sono Stefano Terenziani, Antonello Novellini e Luca Granato, Gianluigi Ceccarelli, Vito Palmieri, Fabio Carini, Jean Francois Fardulli e il team Marzia Canofari, Carlotta Romano, Emanuela De Blasio, Nunzio Papapietro.

La serata si concluderà con la proiezione di Vita per vita, film di Krzysztof Zanussi dedicato alla figura di Massimiliano Kolbe, ilmartire polacco (e francescano) morto ad Auschwitz, che nel 1918 soggiornò ad Amelia.

Infine, a mezzanotte e mezza al Cenacolo si apre la “Notte bianca” con La lingua del Santo di Mazzacurati.

Translate »